Cosa è successo tra Fiorello e Giacovazzo dopo la battuta sulla figlia: arrivata la telefonata

Dopo il fuorionda che ha scatenato i social, cosa è successo davvero tra Fiorello e il giornalista del Tg2 Giacovazzo? Ecco la verità.

Il suo grande ritorno su Rai Due ha segnato un netto cambio di passo nelle mattinate di Viale Mazzini in termini di share: Rosario Fiorello e il suo cast continua a macinare record su record di share per il programma Viva Rai Due. Lo show mattiniero in diretta da Roma, sempre ricco di grandi ospiti, riesce a tenere incollati al piccolo schermo tantissimi italiani, nonostante l’orario.

Fiorello Giacovazzo
Cosa è successo tra Fiorello e Giacovazzo dopo la gaffe del giornalista del Tg2 – Gallurainformazione.it / Raiplay.it

Intanto, visto il grande successo di Viva Rai Due e nelle vesti di co-conduttore nelle cinque edizioni di Amadeus, il nome di Rosario Fiorello è finito tra i papabili per la conduzione del prossimo Festival di Sanremo 2026. Secondo i rumors, infatti, la Rai vorrebbe proporre al comico la conduzione in solitaria, anche se la strada sembra decisamente in salita.

Cosa è successo dopo il fuorionda

In occasione della scorsa Festa del papà, negli studi di Viva Rai Due è arrivata un’ospite d’eccezione: si tratta di Angelica, figlia di Rosario Fiorello e della giornalista Susanna Biondo, che abbiamo già visto in prima fila al Festival di Sanremo scorso. I due hanno cantato insieme il brano La prima cosa bella. Come ricorderanno i telespettatori, durante il servizio presentato al Tg2 sul tema, il giornalista Piergiorgio Giovanazzo si è lasciato scappare una frase sentita durante il fuorionda: “Ora questa avrà 12 trasmissioni”. La Rai ha annunciato l’avvio di un procedimento disciplinare, ma com’è finita?

Fiorello Viva Rai Due
Fiorello e Giacovazzo, cosa si sono detti durante la telefonata post fuorionda – Gallurainformazioni.it / AnsaFoto.it

Inizialmente Rosario Fiorello non ha commentato la vicenda ma ha poi deciso di affrontare la questione durante una delle puntate seguenti di Viva Rai Due. Il comico ha spiegato: “Piergiorgio è una brava persona, è tutto chiarito, sono cose che capitano. Viva la libertà di espressione. È successo di tutto, ormai anche quando non faccio niente succede qualcosa. Premetto che se venissero fuori i miei fuorionda, altro che provvedimento disciplinare: verrebbero le guardie svizzere dal Vaticano o i corazzieri dal Quirinale”.

Fiorello ha poi criticato la Rai per l’avvio di un procedimento disciplinare: “Io e Piergiorgio l’abbiamo risolta al telefono tra di noi, da uomini, senza l’intervento di nessuno. Ci siamo chiariti, i fuorionda capitano: ora tutto è bene quel che finisce bene. Capita a tutti e io ne ho fatte di peggiori: lasciamo stare questi provvedimenti. Fuorionda si può fare quello che si vuole, viva la libertà di espressione, nel bene e nel male”.

Impostazioni privacy