Famosa banca sta bloccando conti correnti, non potrai utilizzare più i soldi: intervieni subito

Grandi difficoltà per i clienti di una nota banca: tutti i conti correnti sono stati bloccati a causa di una decisione improvvisa

Per i titolari di conti correnti è usuale depositare e prelevare soldi dalla loro banca, tuttavia una delle più famose sta bloccando queste operazioni.

Conti correnti bloccati presso questa banca
Cosa sta succedendo ai conti correnti di questa banca e perché sono stati bloccati (gallurainformazione.it)

I motivi del blocco sono inusuali e non riguardano operazioni sospette o un numero sensibile di tentativi di accesso non andati a buon fine. Nei casi più comuni, il blocco può derivare da inadempienze del correntista, di solito quando si hanno degli scoperti. In questo caso invece, si tratta di una decisione a dir poco inaspettata. Di seguito, scopriamo quale banca sta mettendo in difficoltà i suoi clienti e perché.

Conti correnti bloccati: lo shock per i clienti di questa banca famosa

Recentemente l’Unicredit Bulbank, una banca bulgara, sta procedendo al blocco dei conti correnti dei clienti. Secondo quanto riportato da Plovdiv24.bg, tale procedura è stata avviata per tutti quei conti da cui il titolare non preleva denaro da almeno 12 mesi. Il motivo è legato a eventuali sospetti legati a tali conti, anche se il proprietario ha depositato liquidità durante lo stesso periodo.

Conti correnti bloccati: lo shock per i clienti di questa banca famosa
Questa banca blocca i conti correnti dei suoi clienti (gallurainformazione.it)

Non è insolito per gli utenti utilizzare più conti: uno dove depositare esclusivamente denaro e un altro per le transazioni quotidiane. Tuttavia, l’Unicredit Bulbank ha messo in atto una politica ben più restrittiva, che ha messo in difficoltà migliaia di risparmiatori. Tantissimi sono stati i commenti di disagio da parte dei clienti che, provando a effettuare pagamenti online o prelievi presso lo sportello, hanno scoperto che non potevano fare alcuna operazione.

In sua difesa, la banca ha affermato che questo blocco è praticato per il “bene dei clienti” e serve a prevenire eventuali perdite di denaro. I lettori della rivista hanno segnalato che, nonostante i tentativi di sbloccare il conto in filiale, nei giorni seguenti non sono mancate le difficoltà nell’effettuare diverse operazioni. In risposta a tali disagi, i dipendenti della banca non sono stati in grado di fornire informazioni precise sulle tempistiche e sui motivi di un conto bloccato.

Tuttavia, sembra che il motivo principale sia l’assenza di prelievi per un lungo periodo. Solo di recente, la banca ha risposto ai reclami. Ha affermato che quanto avvenuto è specificato nelle Condizioni generali per l’apertura, i servizi e la chiusura dei conti bancari dei privati. Leggendo il punto 96 di queste condizioni, si precisa che in assenza di operazioni di addebito su un conto bancario per più di 12 mesi, la banca ha il diritto di immobilizzare il conto, tutto a tutela dei clienti.

Per sbloccarlo è necessario effettuare operazioni di addebito e dare conferma alla banca presso uno sportello bancario o tramite il servizio clienti. Secondo la BNB, “Unicredit” è tra le 5 banche più grandi del paese in base al suo patrimonio. Le altre sono First Investment Bank, DSK, United Bulgarian Bank, Eurobank Bulgaria. Oggi il patrimonio del sistema bancario nel Paese ammonta a 161,8 miliardi di lev. Solo la DSK Bank, l’Unicredit Bulbank e l’UBB detengono quasi la metà del patrimonio del sistema bancario nel Paese, rispettivamente con 28,9 miliardi di BGN, 28,8 BGN e 17,5 miliardi di BGN.

Impostazioni privacy