Queste sostanze ti uccidono: attenzione, sono nelle case di tutti noi

Sostanze che uccidono come killer, non è una notizia fake, ma un accorgimento da non sottovalutare se si vuol essere in salute!

Cosa significa nel 2024 essere in salute? I migliori diranno di seguire uno stile di vita sano, fatto di attività fisica, alimentazione corretta, e solo pochi sgarri. Ma molti disconoscono la presenza quotidiana di sostanze che lentamente uccidono, quasi come se fossero degli abili killer che strategicamente attuano le mosse migliori per arrecar danno alla salute. Non è un fake, ma una condizione da tenere sotto controllo nel seguente modo, ecco di cosa si tratta.

Quali sono le sostanze che uccidono l'organismo
Benessere e alimentazione, come prendersi cura di sé: guida contro agenti tossici Gallurainformazione.it

Si chiamano sostanze killer silenti, cioè non le si vede o percepisce mediante i cinque sensi, ma ci sono. Questo significa che se la loro natura è benigna, ben venga. Ma se si tratta di tossicità pura, a lungo andare potrebbe davvero compromettere la salute umana in molteplici modi. Ad esempio, non ci si capacita della presenza di così tanti tumori oggigiorno, ma il fatto che ci siano questi agenti tossici potrebbe essere una delle cause che lentamente ammazza il sistema del singolo.

Non ci sono certezze, ma sapere cosa acquistare, potrebbe essere il primo passo per prevenire. Infatti, le sostanze che uccidono sono molto più vicine di quello che sembra. Appunto, le si ritrova proprio laddove non ci si immagina, ecco dove.

Sostanze che uccidono nel quotidiano: dove si trovano e come eliminarle!

Dal prossimo scatto condiviso, si entra in crisi. Infatti, si può benissimo vedere la foto di frutta bella da vedere e succulenta da mangiare. Luminosa, colorata e rappresentante di ciò che c’è di più sano. Appunto, cosa rende uno stile di vita dedito al benessere, se non il cibarsi di frutta e verdura? Ebbene, è proprio dietro alcuni alimenti consumati nel quotidiano che ci sono delle conseguenze tragiche che rendono drammatica la situazione clinica degli individui. Il guaio è che però non si tratta solo di cibo, ma anche di gesti e prodotti che si usano “positivamente” durante la giornata, ma che hanno esiti nel lungo periodo… pericolosi!

Le peggiori sostanze che uccidono l'organismo
Benessere e alimentazione, come prendersi cura di sé: guida contro agenti tossici Gallurainformazione.it

Incredibile ma vero, oggi si trattano le conseguenze inaspettate di alcuni gesti. Il primo, quello di cibarsi di un frutto che genericamente dovrebbe avere solo effetti positivi, e di cui molti con la bella stagione ne vanno ghiotti. Si sta parlando della frutta che assomiglia ad un “polmone”, ricca di sali minerali e vitamine, la fragola! Ebbene, proprio dietro il frutto preferito di grandi e piccini, quello che non manca mai nelle macedonie, si annida una problematica gravissima.

Molti non sanno che secondo le analisi svolte da fonti autorevoli, all’interno di esse si annida circa il 95% di sostanze PFAS, le peggiori! Si tratta di quelle tossicità che una volta entrate nell’organismo umano, non vanno più via, si sedimentano. Come se non bastasse anche altra frutta e verdura contiene delle tossicità che causerebbero ritardi nei bambini e danni al fegato. Appunto, si parla di spinaci, uva, ciliegie, pomodori e persino le pesche!

Ma come già accennato, non finisce qui, perché è anche nel gesto di lavarsi le mani che lo studioso Claire Dunwell, ha trovato delle conseguenze gravi. Questo perché i FTALATI sono stanze oleose, inodori e incolori, presenti in diversi prodotti, specie nei saponi. Appunto, il monito “lavarsi sempre le mani”, sembra far paura! Molti legano l’azione di queste sostanze ai problemi di disfunzione erettile e al basso numero di spermatozoi.

sostanze nocive alimenti
Anche la carne arrostita contiene sostanze pericolose Gallurainformazione.it

Ancora l’’Università del Texas ad Austin ritiene che il toast bruciato, sia tra le principali cause del cancro! Questo a causa delle particelle emanate dalla bruciatura, sarebbero cancerogene. Tra le preoccupazioni più grandi, secondo un’altra fonte di studi, la South Carolina State University, fonti cancerogene sono presenti anche nelle candele con paraffina. Quindi, attenzione a rendere l’atmosfera accogliente, perché bisogna scegliere i modelli che non contengono questa sostanza dannosa.

Anche la carne arrosto potrebbe essere un problema per la salute. Non perché faccia ingrassare, infatti questa preparazione è consigliata nelle diete, ma per il metodo di preparazione. Favorire sempre una cottura con cappa e sistema di ricircolo d’aria efficace. Niente smalti con il trio velenoso per eccellenza: toluene, formaldeide e dibutilftalato. Infine, prediligere sempre deodoranti per la casa “naturali” come agrumi essiccati sparsi per l’abitazione, non nuocciono alla salute come quelli tossici.

Impostazioni privacy