Diciannove anni fa il mondo piangeva Karol Wojtyla: vita, curiosità, pontificato e importanza di Giovanni Paolo II

Papa Giovanni II ha lasciato un enorme segno nella comunità cattolica con il suo lungo pontificato: diciannove anni fa i funerali.  

Diciannove anni fa il mondo salutava per l’ultima volta Karol Wojtyla, uno dei pontefici più amati della storia. Divenuto Papa Giovanni Paolo II con l’elezione alla Sede Apostolica il 16 ottobre 1978, Wojtyla nasce a Wadowice in Polonia il 18 maggio 1920. A partire dal 1942 segue la sua vocazione per il sacerdozio e frequenta i corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia.

Diciannove anni fa i funerali di Papa Giovanni Paolo II
Papa Giovanni Paolo II: il pontefice delle masse ANSA FOTO Gallurainformazione.it

Successivamente, il giovane Karol Wojtyla si trasferisce a Roma dove, sotto la guida del domenicano francese P. Garrigou-Lagrange, consegue il dottorato in teologia. Dopo un breve ritorno in Polonia nel 1948, il futuro pontefice viene nominato  Vescovo titolare di Ombi e Ausiliare di Cracovia e, solo dopo pochi anni, Arcivescovo di Cracovia da Papa Paolo VI. Figura fondamentale nella Cracovia dell’epoca, Wojtyla partecipa al Concilio Vaticano II, restituendo un enorme contributo nell’elaborazione della costituzione Gaudium.

L’anniversario dei funerali oggi 8 aprile

Il pontificato di Papa Giovanni Paolo II è durato quasi 27 anni ed è ancora considerato uno dei più lunghi della storia. Il pontefice ha esercitato il suo ministero con un instancabile spirito missionario, che ne ha caratterizzato l’immagine forte e caritatevole. I suoi viaggi apostolici nel mondo sono stati ben 104, utilizzati come strumento prediletto da Wojtyla per incontrare le folle e divulgare il messaggio cattolico nel mondo.

Il mondo piangeva Karol Wojtyla diciannove anni fa
Il ricordo della scomparsa di Karol Wojtyla ANSA FOTO Gallurainformazione.it

Oggi 8 aprile ricorre l’anniversario della morte di Papa Giovanni Paolo II, deceduto il 2 aprile 2005 alle ore 21.37. Al funerale del compianto pontefice hanno partecipato i rappresentanti di tutte le religioni del mondo e più di 200 capi di stato e di governo. Le esequie del pontefice sono state seguite da 300.000 persone presenti in Piazza San Pietro e, grazie all’installazione di alcuni maxischermi, i funerali sono stati seguiti da più di 2 milioni di fedeli.

Il 2 aprile di ogni anno moltissimi fedeli in varie parti del mondo amano ricordare il pontificato di Karol Wojtyla e il suo importante operato all’interno della comunità cattolica. L’onda di amore nei confronti del pontefice da parte delle folle e le dichiarazioni di alcuni eventi miracolosi a suo nome, hanno suggerito la beatificazione dell’ex papa il 1° maggio 2011 a Roma, seguita dalla sua canonizzazione ufficiale nel 2013. I due eventi sono stati seguiti da migliaia di persone da tutte le parti del mondo e ancora oggi vengono ricordati con immensa commozione.

Impostazioni privacy